kit bici elettriche

Kit bicicletta elettrica: come trasformare la bici in ebike

I costi delle e-bike sono in media un po’ più alti di quelli delle classiche bicilette, considerando modelli senza alcuna pretesa particolare. Se avete già una bicicletta e un po’ per budget, un po’ perché vi dispiacerebbe metterla in cantina, potete trasformarla in una e-bike senza dovervi impegnare in azioni particolarmente difficoltose per questa trasformazione. Come fare? Basta che vi procuriate un kit che, una volta montato, vi darà una biciletta elettrica simile a quelle in commercio. Vediamo insieme le caratteristiche di questi kit.

Come trasformare la vostra bicicletta in una e-bike elettrica

Esistono in commercio varie tipologie di kit che possono aiutarvi a trasformare la vostra classica biciletta in una e-bike. L Faster YKB 127 è un kit composto da ben 12 pezzi da montare: sono tutti accessori di buona qualità e fondamentali per la trasformazione. Sono facili da montare anche per chi non avesse particolare esperienza. Viene richiesta una maggiore manualità soprattutto sul mozzo e se volete montare questo kit su una MTB. Fra gli accessori non è compresa la batteria e, comprandone una al litio di buona qualità, si può avere un risultato più potente. Il motore non è rumoroso, ma bisogna fare attenzione che la catena di trasmissione sia allineata in modo corretto. Lo svantaggio è che il motore è indipendente dalla pedalata e regolabile con manopola.

Una qualità superiore è data dal kit Tongsheng Torque Sensor 36V 350W XH18: i materiali sono di buona qualità ed è intuitivo il montaggio. Anche in questo caso non è compresa la batteria: bisogna che scegliate una batteria di qualità per avere delle buone prestazioni. Come il precedente kit è adatto a bici di 26” e 28”. Funziona bene in percorsi di pianura e salite poco ripide. All’aumento della ripidità,  la velocità diminuisce. Rispetto ad altri kit, questo è dotato di sensore di coppia su entrambe i lati, che rende la pedalata più efficace e naturale.

Vantaggi dei kit bici elettrici

  • Fra i principali vantaggi di kit come quelli visti, sta il fatto che con un prezzo interessante si può convertire la vostra biciletta in una e-bike.
  • Siccome questi kit non contengono la batteria, si può scegliere una modello e una potenza, che renda efficiente la performance della vostra bici.
  • Questi kit possono essere usati su varie tipologie di bicilette dalle MTB alle classiche da passeggio.

Svantaggi dei kit

  • Dovrete montarvi voi il kit e in certi casi non sempre le istruzioni sono chiare, per cui bisognerà tentare di comprendere come procedere con video tutorial. La fase di montaggio è molto importante per una buona prestazione.
  • Alcuni kit sono al limite della legalità, in quanto non creano una vera e propria pedalata assistita, ma un mezzo motorizzato il cui motore è regolato dalla manopola: il concetto della pedalata assistita è differente. Con una regolazione a manopola non si parla più di e-bike, ma di veri e propri mezzi motorizzati.

Quanto cosa un kit per bicicletta elettrici? Vediamo i prezzi

Vediamo insieme i prezzi mesi per un kit. Potrete avere delle soluzioni economiche sui 100 euro, per passare a 125/150 euro per alcune soluzioni più elaborate, fino a kit che costano sui 400 euro. L’investimento resta comunque molto più contenuto rispetto all’acquisto di una biciletta elettrica.

Quando potrebbe essere una buona soluzione questa? Qualora il vostro budget non consentisse l’acquisto di una biciletta elettrica. Si potrebbe optare per un kit più qualitativamente elevato, il cui costo sarebbe comunque inferiore a un modello di scarsa qualità della biciletta elettrica finita. Avreste prestazioni migliori. Potrebbe essere anche per voi una ottima opportunità per valutare se la bicicletta elettrica fa al cosa vostro, provando a montare un kit che, nel caso capiste di preferire la biciletta classica, è smontabile e l’investimento contenuto.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Leave a Reply